Rubriche

SEGRETA TRASGRESSIONE

La trasgressione non è la negazione del divieto, bensi’ il suo superamento ed il suo completamento

(George Bataille)

La trasgressione è una vacanza erotica, vive nell’animo si uomini e donne, lo scrigno dei sogni più arditi, inconfessabili, a volte solo immaginati dalla mente, altre volte subentra l’azione.

Un mondo parallelo, sommerso alla realtà, nella magia di giochi proibiti anche scabrosi della sessualità tradizionale e non, repressa dalla società.

Addentrarsi in un’oasi di benessere del corpo e della psiche, del relax, ove bellezza, seduzione, femminilità, maschilinità, sensualità, profumi di pelle, sorrisi e sguardi ammiccanti!

Voglia di libertà, voglia di vivere, voglia di evadere, voglia di condividere e di provare emozioni, istinti, sentimenti come la passione e l’amore erotico.

L’arteficio e l’illusione delle notti trascorse a desiderare intensamente e spasmodicamente nell’attesa, per la bramosia di vivere i corpi (eros) trasgressivi e vibranti.

Percorso sensoriale e visivo tra raffinatezza e “kitsch”, a volte con lusso, sfarzo e fascino femminile e maschile. Emerge la natura istintiva, il mistero e la provocazione, la personalità magnetica, affettività ed intimità.

Colori e luci, suoni melodiosi, sensibilità nella percezione trasgressiva, guidati dall’estro, piaceri riscoperti dalla vita, goliardiche e frizzanti avventure. Ogni essere umano è unico, vive la trasgressione a sua immagine nella privacy e riservatezza più profonda. Spirito gioioso, fanciullesco, una memoria antica che risale agli albori della civiltà, ricordi remoti prima della nascita, nel ventre materno.

Emergono diversi sentimenti oltre l’amore e la passione: invidia, rabbia e gelosia.

Stati d’animo: senso di colpa, abbandono, angoscia, timore di perdersi, di perdere l’amato/a, e di non essere accettati. Adrenalina pura per chi si nasconde, per timore di essere scoperto. Protagonismo per chi ama essere guardato.

Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto.

(Dalai Lama)

Trasgredire proviene dal latino “transgredi” significa oltrepassare, passare oltre. Sotto il profilo psicologico collettivo, l’azione del trasgredire è un fenomeno di massa, che emerge ove non esiste una guida adeguata. Motivazioni: gli ideali, le istituzioni, le religioni, l’economia, l’ambiente, la storia di un popolo e la tecnologia.

La percezione della realtà, il vissuto degli individui come CONFINATI od OPPRESSI, favorisce il contributo sociale di identificazione e ricostruzione della libertà, regole rimodernate, supera l’emarginazione sociale con l’unità globale di altri esseri umani.

E’ utile per la salute mentale trasgredire quando la necessità (bisogno) individuale o collettiva impedisce l’espressione di se stessi e delimita i confini della libertà personale in modo restrittivo, crisi di identità, di personalità, forme di tirannia, ove non esiste democrazia ed impedisce la vita intima/affettiva.

Secondo la psicologia, la sociologia e la biologia, la trasgressione è il comportamento di chi non rispetta le regole, che possono essere diverse: sociali, morali, culturali, religiose, giuridiche, norme di costume, norme di sicurezza legate all’educazione.

Anticomformismo, rivendicazione, ribellione, divertimento o rivoluzione. Trasgredire puo’ essere fisiologico e naturale come percorso evolutivo di crescita della persona. Le regole sono i confini, disposte da un regolamento, l’azione è di: eludere, disobbedire, contestare o contravvenire ad un ordine o legge.

L’evasione delle regole avviene già nell’infanzia. Il bambino osserva il mondo mosso dalla curiosità alla scoperta con l’infinita voglia di esplorare, scoprire ed ecco che…si appropria del giocattolo della sorella, senza chiedere, preleva dal frigo qualche ghiottoneria, oppure spia mamma e papà nella camera nuziale, con un pizzico di paura, ma sfidante nella nuova avventura con senso di libertà e potere. Equilibrio infantile, che si esprime attraverso fasi provocatorie e ribelli, che permette al bambino di scoprire che puo’ sconfinare ed appropriarsi della decisione appena scoperta.

La perenne tentazione della vita è quella di confondere i sogni con la realtà

(Jim Morrison)

L’adolescenza è una fase di crescita e di cambiamento del corpo e della psiche, che inizia dalla pubertà, in cui il bambino non è ancora diventato adulto ed è in crisi di identità, in via di formazione rapida di riequilibrio con spirito vitale ricco di nuove risorse fisiche, intellettuali e spirituali con il bisogno massimo di trasgredire le regole e le norme, per raggiungere l’autonomia e la propria unicità, separandosi dai genitori, le sue radici.

Trasgressione adolescenziale intesa in vari modi: tatuaggi, alcool, piercing, fascino e geriarchia del gruppo, provocazioni e rapporti intimi promiscui. Ricerca di emozioni, brivido, ribellione e diversità di colmare vuoto interiore, lacune affettive e di appartenenza.

Adamo ed Eva:

La prima coppia trasgressiva umana è rappresentata da Adamo ed Eva, nel paradiso terrestre, che violano la legge divina. L’azione di nutrirsi col frutto dell’albero proibito. Il sinonimo del piacere è: il peccato, in parole, pensieri ed istinti primordiali di accoppiamento per la specie ai fini della riproduzione e non, con esagerazione di intimità, lussuria con sentimento di colpa a causa della coscienza morale. La coscienza rappresenta la funzione in cui si assimila la conoscenza, quando imparare diventa accettato, si delucida tale la coscienza morale.

Non c’e’ virtu’ cosi’ grande che possa essere al sicuro dalla tentazione

(Immanuel Kant)

Trasgressione della coppia moderna:

L’INFEDELTA’/TRADIMENTO

Diritto legittimo di marito e moglie, compagna/o, amante/i con legami solidi e di apertura mentale evoluta, condivisione armonica di complicità di vari giochi intimi, sganciati dai sentimenti con controllo della pulsione affettiva, con reciproco piacere. Vissuto di amori erotici multipli, cultura del consenso con stili di vita libertino. La sessualità vive di trasgressione in ogni sfumatura, la condivisione di libera decisione.

Modalità di trasgressione:

Tramite accordo paritario ed egualitario o clandestino non consensuale.

La trasgressione avviene nella coppia monogama, forma di unione sia intima e non, a carattere esclusivo a prescindere dal legame ufficiale, inoltre nelle forme quali: poligamia, poliandria e promiscuità. La trasgressione interessa tutti gli orientamenti sessuali quali: eterosessualità, omosessualità, transessualità, bisessualità e pansessualità.

La scala Kinsey (Heterosessual/Homosessual – Rating Scala 1948), ideata dallo studioso Alfred Kinsey rappresenta lo schema scientifico della sessualità umana. Composta da sette livelli, variabili da individuo ad individuo, che indicano una tendenza esclusiva ed una propensione di cambiamento con relative varianti.

Turismo sociale:

Tramite turismo sociale organizzato, la trasgressione intima viene vissuta in tutto il globo, nei continenti: Americhe, Asia, Africa, Europa ed Oceania. Splendidi Resort, villaggi attrezzatissimi che assicurano privacy, riservatezza e ricreatività. Luoghi per casual-lovers, raggiungibili in auto o a piedi per una trasgressione erotica mordi e fuggi, alcuni protetti da sicurezza, paesaggi naturistici: lungo mare, boschi, monti, colline, laghi, raduni in città in love-parking. Location frequentate: motel, hotel, centri benessere (SPA), spiagge naturiste/nudiste, ville, casali, castelli ed edifici storici o toguri preistorici. Secondo ricerche effettuate in alcuni parchi nel mondo è permessa un’area predisposta solo per adulti, coppie e non di ricambiarsi effusioni ed oltre, rispettando il senso del pudore e proteggendo la tutela dei minori al calar della notte.

Trasgressione in movimento: treno, aereo, nave, autotreno.

Trasgressione protetta da privacy, sicurezza e riservatezza: Private Club e feste private svolte a domicilio.

Trasgressione rischiosa, senza protezione e sicurezza, puo’ verificarsi episodi di violenza, abuso e furto ai danni della donna nello specifico ed anche nei confronti dell’uomo.

Lo scopo della vita, se ne ha uno, consiste semplicemente nella ricerca continua delle tentazioni

(Oscar Wilde)

Articolo redatto da:
Federsex